ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1274 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

 
NEWS ART IN WORLD MOSTRE E AVVENIMENTI D'ARTE IN ITALIA E ALL'ESTERO
LEGGI TUTTE LE NEWS SUGLI EVENTI IN CORSO | VAI ALL'ARCHIVIO STORICO DELLE NEWS | SEGNALA UN EVENTO

Bookmark and Share

Articolo pubblicato da: Franco Crugnola

MONDO INVISIBILE

Mostra personale di Vittorio Valente


Vittorio Valente che ha iniziato la sua carriera artistica negli anni ’80 e vanta numerosissime apparizioni in gallerie e musei, ha sviluppato un percorso artistico e creativo estremamente personale ed originale che negli anni si è sviluppato all’interno del confine di indagine del rapporto tra arte e scienza.
Con coerenza di percorso e di analisi ha concretizzato la sua visione artistica rappresentando il rapporto tra scienza, percezione ed arte e partendo dalle continue scissioni delle strutture cellulari che generano l’evoluzione dell’universo, ha creato opere artistiche minimali, sculture sensoriali, “dermascheletri” e “griglie” di materia e di colore. La sua ricerca e la sua poetica non vertono sulla figurazione, ma nella messa a fuoco dell’infinitesimale, nella struttura organica della vita e nella narrazione della potenza creativa intrinseca nella mutazione.
Valente con sguardo attento ed indagatore coinvolge lo spettatore in questo viaggio artistico emozionale all’interno della materia, del colore e dell’esperienza tattile. Le sue opere, che siano quadri o sculture sono la sintesi della tridimensionalità della materia stessa, sono morbide al tatto e grazie all’utilizzo del silicone assumono forme e pigmentazioni completamente nuove.
L’artista nella sua lunga carriera ha condotto una ricerca tecnica importante nell’utilizzo del silicone che è diventato lo strumento realizzativo ed espressivo delle sue opere, sia che si presentino sottoforma di monocromi, sia, grazie alla miscelazione con pigmenti, che creino nuove tonalità cromatiche.
La materia e il colore non sono però il suo fine, ma il suo mezzo espressivo che gli consente di parlarci di contrasti: di indagare la “morbidezza” della materia e la “durezza” della “duttilità”.
Le sue “punte molli” presenti in diverse opere, ci riportano di fatto in una dimensione ancestrale organica originale e le sue “griglie”, che si ispirano alle catene del DNA, colorate, riflettenti, morbide, delineano la logica di un’idea di progettazione artistica unitaria.
Importanti artisticamente e come riflessione di pensiero, sono suoi “guerrieri silenziosi” e la serie di opere denominate “virus installati” in cui l’artista riveste oggetti di uso quotidiano con un “dermascheletro”, che di fatto li lascia intravvedere allo spettatore, ma allo stesso tempo li sottrae al suo utilizzo e alla dimensione del reale.
Vittorio Valente che è uno degli artisti firmatari e fondatori del movimento/azione Cracking Art, partendo da una rappresentazione nelle sue opere della vita organica, è riuscito nel suo percorso artistico a giungere a una riflessione sintetica sul deterioramento culturale e sociale, sulla potenzialità della trasformazione come elemento induttivo di sviluppo e sull’equilibrio di elementi/strutture potenzialmente instabili.
BIOGRAFIA:
Vittorio Valente ha iniziato l’attività artistica nel 1986 occupandosi del rapporto arte-scienza, spaziando tra cinematografia e letteratura. Supportato in questa ricerca dall’uso del silicone, ha sperimentato nell’arco di trent’ anni la duttilità di questo materiale, apparentemente statico, da cui ha ottenuto forme e pigmentazioni assolutamente nuove In chiave di ricerca sulla connessione e sulla trasmissione d’informazione vanno le “evocazioni” che realizza nel ’90 e nel ’91 con il gruppo “Arte come evocazione” curato da Miriam Cristaldi e guidato da Claudio Costa. Nel 1993 è tra i fondatori con Omar Ronda, Renzo Nucara, Marco Veronese, Alex Angi e Carlo Rizzetti del movimento CRACKING ART. Catalogo a cura di Tommaso Trini con testi di Luca Beatrice e Luigi Spina. Modella forme plastiche tridimensionali anche quando sceglie la tela come supporto trasformandola in altorilievi solo apparentemente duri e aguzzi. Le sue opere esigono un approccio multisensoriale; le superfici dermatiche non rifiutano di essere toccate. Unendo al materiale artificiale pigmenti ad olio ottiene nuove tonalità cromatiche che lo portano, soprattutto nelle opere più recenti, a soluzioni monocromatiche: rosso, giallo e gli assoluti bianco e nero. Negli ultimi lavori si orienta verso una maggiore sintesi, astrazione e ritmo.


DOVE: SHOWCASES GALLERY (by Franco Crugnola Studio di Architettura) Via San Martino della Battaglia, 11 21100 Varese

QUANDO: sabato 28 settembre dalle ore 17.00

EMAIL: showcases.gallery@gmail.com

URL: http://showcasesgallery.blogspot.com



DOWNLOAD ALLEGATO
 
Mostra personale
Nino Perrone e un’arte che risveglia i sensi


Omar Galliani, Michelangelo Galliani, Massimiliano Galliani. ARTREE
La storica Galleria delle Arti di Città di Castello di Perugia presenta, dal 12 ottobre al 12 dicembre 2019, “ARTREE”, mostra collettiva di Omar Galliani, Michelangelo Galliani e Massimiliano Galliani a cura di Gian Ruggero Manzoni.


MakerArt
Maker Faire Rome – The European Edition 2019


Oversize. Grandi capolavori dalle collezioni del CAMeC
Con la mostra "Oversize. Grandi capolavori dalle collezioni del CAMeC", il Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia dedica un nuovo progetto espositivo alle sue collezioni permanenti. La mostra, a cura di Eleonora Acerbi, presenta una quarantina di lavori di grande formato, alcuni dei quali mai esposti prima. Inaugurazione: 12 ottobre 2019 ore 18.00, in occasione della XV Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI.


MONDO INVISIBILE
Mostra personale di Vittorio Valente


Libri-Liberi
Giorgio Bevignani in mostra a Cesena


DIPINTA. La metis dell’acqua - Omar Galliani
Mostra personale di soli olii di Omar Galliani a cura di Elena Frattarolo presso la Galleria di Piazza San Marco dell’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia.



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy