ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1272 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Paolo Sommaripa E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
Nudo integrale
Nudo integrale
 
 
Il leone blu
Il leone blu
 
 
Calma apparente
Calma apparente
 
 
Metafisic
Metafisic
 

BIOGRAFIA:

L’ISTINTO DI UN ARTISTA NELLE OPERE DI SOMMARI’ PAOLO SOMMARIPA. I MIEI PRIMI 40 ANNI… DI ARTE. L’ istinto di un artista, messo a nudo spontaneamente nelle opere. I percorsi dell’anima raccontati e fissati in maniera indelebile e ricchi di pathos, sofferenza ed emozione. Paolo Sommaripa in arte Sommarì, quaranta anni dedicati all’arte, dove la sua ricerca pittorica spazia ed emerge, senza dubbio alcuno, nell’infinito scenario dell’arte contemporanea italiana. Poliedrico, istintivo, immerso, passa dalla metafisica all’astrazione in maniera del tutto naturale. I suoi “scarabocchi” delle Elementari a Mazzano Romano, suo paese di origine, ancora custoditi e ben incorniciati dai suoi compaesani. “ Ho iniziato a dipingere già ai tempi delle Medie, poi il Liceo Artistico di via di Ripetta a Roma nel 1974, dove ho frequentato le lezioni di grandi artisti come Bianchini in arte Guelfo, che era un grande amico di Giorgio De Chirico, di Simona Weller, Mario Cimara, Rossana Lancia. “ Non ho fatto l’Accademia di Belle Arti per mia scelta, non volevo scorie accademiche. Ho rubato con gli occhi, ho visitato molte mostre di grandi artisti, nelle gallerie di Roma, alla Galleria Nazionale di Arte Moderna. Non dimenticherò mai le immense screpolature di Burri, che in un certo senso hanno lasciato un segno nella mia immaginazione. “ Con sicurezza possiamo dire che la scuola di questi artisti ha portato buoni frutti, gettando le basi ad un estro creativo di notevole spessore che, ancora oggi, sembra inesauribile. Non possiamo numerare le opere prodotte nel tempo, molte vendute e non catalogate, alcune in collezioni private in Italia e all’estero. La vena creativa di Sommarì, si sfoga da sempre, in scenari metafisici e astratti, non sempre fusi insieme, ma costantemente messaggeri di emozioni. Lui stesso dice che il suo atto di dipingere è spinto essenzialmente dalle emozioni della vita, percorrendo i meandri della memoria, ma auspicando visivamente il grande potere della rinascita, perché la rinascita di ognuno è conseguente ai progressivi stati emotivi che la vita stessa ci offre. Le sensazioni che si hanno nell’osservare le opere di questo artista, sono molteplici, si evince un antico passato e insieme una pittura contemporanea e attuale, un intrecciarsi veloce che collega il passato al quotidiano. Forme, segni veloci, pennellate, colore, dove spesso predominano anche tonalità scure, ma di un fascino davvero particolare. - Percorrendo i meandri della memoria, ora asfaltati a nuove esigenze attuali, Sommaripa incide nel segno, determinato alla ricerca del soggetto sorpreso nella sua dimensione metafisica … Tra trapezìe di sogni di vita nuova, di passato arcano, egli spinge il ricordo, alimenta la nostalgia che fissa i nostri pensieri che evadono dall’esistenza, per ritrovare il vento della rinascita che ci scuote a cambiare il percorso, logorato spesso, di una vita fatta di desideri nuovi realizzati, ma capaci di condizionare i nostri comportamenti – scrive il critico d’arte Fattino Tedeschi. Aggiunge Bruno Lanzalone, filosofo e artista - I colori che Sommaripa spesso usa: l’ocra, il rossiccio, il nero, il marroncino, sono espressioni di una natura autunnale, di un mondo forse al suo tramonto, ma ancora pieno di energia e di forza. Sommaripa si esprime in una pittura essenziale e asciutta, in cui l’evidente influenza di De Chirico è come filtrata in una dimensione personale fortemente creativa. Emergono sugli altri i quadri metafisici, inseriti in un’ atmosfera silenziosa i cui protagonisti appaiono quasi scolpiti in posizioni senza tempo. Le figure di Sommaripa appaiono essenziali, espresse in pochi tratti che sembrano scavare nell’essenza profonda della materia. Nessuna concessione all’ornamento, ma, in una espressione assorta ed intensa, compaiono temi che sembrano fondere la metafisica e il senso del mistero che troviamo in De Chirico, con l’asciuttezza quasi michelangiolesca delle opere energiche e decise di Mario Sironi. E’ un Sironi forse più meditato, punto di arrivo di produzioni tormentate, ma sempre vive e profondamente significanti. La figura è fondamentale nell’arte di Sommaripa, che, legato al mondo e alla storia, sembra periodicamente, rifuggire da astrattismi e si rilega profondamente al figurativo. Ma la sua è una figura senza orpelli, tutta espressa nel segno, in pochi tratti, che in un espressionismo non storicamente individuato, esprime realtà vive e tuttavia colte in una eternità senza tempo, scavano nei pensieri di questo artista eclettico rendendolo appunto “ un artista dei nostri tempi “. La mostra personale nella Torre Civica comunale di Pomezia, (dove l’artista ha già esposto in numerose personali) dal titolo “ oltre i sogni” a maggio 2014 con il patrocinio del comune, ha messo in mostra le sue recenti produzioni dove l’informale si infiltra prepotentemente nel suo mondo metafisico. Infatti, recentemente l’artista si affida completamente a un gesto libero, dove predomina una pennellata veloce e istintiva, fuori da ogni apparente logica, ma come dicevamo, una pittura creativa, costantemente messaggera di emozioni. A oggi, a quaranta anni di arte, consensi e riconoscimenti da tutto il mondo, a un artista che ha voluto portare avanti con chiarezza il suo messaggio di amore per l’arte, quale mezzo di comunicazione visiva e linguaggio universale.


RECENSIONI:

Hanno scritto di lui: PaeseSera, La Provincia, Il Messaggero, Il Tempo, Latina Oggi, La Repubblica, Il Giornale, Il Granchio, Il Giornale del Lazio, Il Caffè, Solidarietà di Polizia, Soprattutto, Controvoce, Tre, Primapagina, Dimensione D …Il Pontino, L'Ardeatino.... RASSEGNA STAMPA: IL MESSAGGERO venerdì 8 dicembre 2006 La torre civica di Pomezia, simbolo storico della città, diventa uno spazio espositivo a disposizione degli artisti e per la prima volta dopo oltre 30 anni, ospita la personale di Paolo Sommaripa, un pittore pometino da sempre impegnato nella promozione dell''arte e della cultura sul territorio. Domenica alle 17 l''inaugurazione della mostra e contestualmente della torre completamente ristrutturata. "Linguaggi onirici" il titolo della personale di Sommaripa. La mostra rimarrà aperta con ingresso gratuito tutti i giorni dalle 16 alle 20 fino al 22 dicembre. La personale rientra nell''iniziativa "I percorsi dell''anima", una kermesse artistica organizzata dall''assessorato alla Cultura del Comune di Pomezia e dal Museo archeologico di Pratica di Mare. Articolo di Moira Di Mario


MOSTRE:

Collettive ed ex tempore: Pomezia, Torvaianica, Ardea, Marino, Ostia, Grottaferrata, Mazzano Romano, Roma, Taranto, Fiuggi, Morlupo, Pratica di Mare, Percile, Roccamassima, Trevignano Romano,Bracciano, Minden (Germania) Calcata.... PARTECIPATO A: 1991- Roma, XVI Mostra Internazionale dei 100 Presepi, Sale del Bramante 1992- Roma, XVII Mostra Internazionale dei 100 Presepi, Sale del Bramante 2001- Taranto, Quinta Biennale dello Jonio al Castello Aragonese 2002- Taranto, Terza Quadriennale D’Arte Città di Taranto 2002- Fiera di Roma, padiglione “le Arti e le Opere” Personali: 1978- Mazzano Romano, Sala Parrocchiale 1985- Trevignano 1987- Mazzano Romano 1990- Trevignano 1992- Pomezia 1997- Pomezia, Io e l’Arte 2001- Pomezia, scarabocchi 2003- Canale Monteranno, le pietre parlanti 2004- Trevignano Romano, i mondi di Paolo Sommaripa 2006- Pomezia, linguaggi onirici, Torre Civica 2007- Pomezia, passaggi obbligati 2009. Pomezia, corpi in prestito


 
 
Luca Bellandi "This-Incanto"
a cura di Maria Grazia Melandri e Antonella Liguori


Nel segno di Antonio Ligabue
"Nel segno di Antonio Ligabue", la galleria Phidias Antiques presenta, dal 18 maggio al 15 giugno 2019, nella propria sede di Reggio Emilia, una retrospettiva dedicata al grande artista emiliano, celebrato nel 2019 dal Museum im Lagerhaus di San Gallo e dal film di Giorgio Diritti. Inaugurazione: sabato 18 maggio, ore 18.00.


Luigi Menozzi. Intrepidi intrecci
Arte e natura si danno la mano nelle fotografie di Luigi Menozzi, esposte dal 10 maggio al 22 novembre 2019 negli spazi di BFMR & Partners a Reggio Emilia. Curata da Sandro Parmiggiani, la mostra è inserita nel circuito Off di “Fotografia Europea”.


Tre Lune
Mostra collettiva con opere di Barbara Nicoletto, Alessandra Binini, Barbara Giavelli che affrontano il tema del sogno, della visione e dell’onirico.


6 STORIE D'ARTE
Sei artisti, sei storie che il linguaggio dell’arte unisce in un unico racconto e apre a nuove prospettive


Alfredo Serri
a Galleria Open Art di Prato ospita la mostra di Alfredo Serri, un maestro colto e discreto nella Firenze del dopoguerra.


Arteam Cup Focus Reggio Emilia. Ricognizioni In Contemporanea
L'Associazione Culturale Arteam, in collaborazione con le gallerie aderenti alla rete di In Contemporanea, presenta "Arteam Cup Focus Reggio Emilia. Ricognizioni In Contemporanea", a cura di Chiara Serri. Cinque artisti per cinque mostre visitabili in anteprima sabato 4 maggio alle ore 16.00. Inaugurazione ore 17.30-20.00.


BUGIE
UNA PERSONALE DI BRUNO GIANESI



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy