ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1277 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Sandra Giovannini E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
Untitled - cm100xcm210
Untitled - cm100xcm210
 

BIOGRAFIA:

SANDRA GIOVANNINI (in arte GIO-SANDRA), è nata a Greccio (RI) il 15/03/1954, vive e lavora a Rieti. Docente di disegno e storia dell’arte. Dal 1970 ha esposto in numerose mostre personali e collettive nelle principali città italiane.La sua pittura nel tempo si è evoluta dal “figurativo” all’ “informale materico”. Attualmente si dedica in modo profondo alla pittura informale, anche se non si sente di far parte di nessuna corrente di pensiero artistico che hanno caratterizzato il passato o che ancora oggi si stanno delineando. Hanno scritto di lei numerosi scrittori e storici dell’arte importanti nel centro italia e la sua arte è veramente molto apprezzata, anche da tutti coloro che sono poco esperti in materia o che sono ancora legati al classico.


RECENSIONI:

La ricerca artistica di GIO-SANDRA raggiunge, in questi ultimi lavori, forse l’apice di un percorso di maturazione intrapreso già da molti anni. La sicurezza del segno che travolge ogni cosa, l’uso sapiente del colore che diviene soggetto principale dell’immagine e la sottile ricomposizione della materia esplicitano senza dubbio una coscienza finalmente trovata. La verità individuale si fa, nell’arte, verità universale e così, nelle sue opere, il sentire dell’artista ingloba quello dei singoli spettatori in un abbraccio armonico di sfumature-suggestioni. E’ per questo affannoso bisogno di comunicare l’unione e la fusione tra il tutto e le parte, tra il materiale-materico e lo spirituale-sfumatura, che anche i contorni delle opere rimangono indefiniti, mani tese a superare il confine tra l’opera e la realtà circostante. per GIO-SANDRA, l’arte è soprattutto allegoria e simbolo, ciò che rinvia ad altro, che conduce alla verità e così ogni opera d’arte è sempre un evento…..Ma c’è qualcosa che apparentemente nasconde tutto questo: è la “materia”, il linguaggio umano che a volte ci fa un’ po’ paura e ci rende estranei, pur essendo il luogo d’apertura dove la “verità si manifesta celandosi” perché quest’ ultima ha una sua dimensione metafisica che non può manifestarsi espressivamente se non venendo in qualche modo celata. Segni duri e perentori allora, dettati da un “moto interiore”che non riesce a fermarsi, sembrano nascondere un mondo completamente sconosciuto al quale è possibile accedere solo tramite l’attenta lettura di questi codici espressivi che sembrano casuali ed istintivi ma che nascono in realtà da un grande studio preliminare. Anche il colore, divenuto ormai protagonista indiscusso dello spazio, possiede in queste opere una forza inarrestabile capace di annullare immagini ormai consumate, di civiltà e natura profanate in attesa di un’improbabile orizzonte sereno……Un colore che, investigato attentamente, si scioglie in un torrente pericoloso, per poi precipitare in una cascata, che, ripida, giunge sino a noi, lasciandoci a volte spiazzati .Esso è divenuto regista di se stesso in un film in cui l’artista è comandato inconsapevolmente. La metafora della vita di GIO-SANDRA è poesia e passione, un vero e proprio spettacolo vivente, un affascinante percorso fatto di imprevisti ed ostacoli, discese e salite, incontri e distacchi, la lirica indagine dell’umanità attraverso la quale arriviamo a riscoprire noi stessi, i nostri drammi, i nostri sogni…...


MOSTRE:

1970 CIRCOLO FONTECOTTORELLA, RIETI; GALLERIA COMUNALE, RIETI; CENTRO INIZIATIVE CULTURALI, AVEZZANO; 1971 PREMIO INTERNAZIONALE, CAPRI; CIRCOLO FONTE COTTORELLA, RIETI; 1972 GALLERIA INTERNI, L’AQUILA; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1973 CIRCOLO FONTE COTTORELLA, RIETI; GALLERIA COMUNALE, TERNI; 1974 GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA AAST, SILVI MARINA; 1975 GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA COMUNALE, TERNI; 1976 GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA COMUNALE, TERNI; 1977 GALLERIA “IL SAGITTARIO”, TERNI; 1978 GALLERIA “LO SCANNO”, L’AQUILA; 1979 GALLERIA “PRESENZE”, RIETI; 1980 GALLERIA COMUNALE, GUIDONIA; GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA COMUNALE, TERNI; 1981 GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1982 FESTIVAL DEI DUE MONDI, SPOLETO; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1983 GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1984 FESTIVAL DEI DUE MONDI, SPOLETO; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1985 GALLERIA COMUNALE, LABBRO (RI); GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1986 “ART SHOW”, ROMA; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1987 FESTIVAL DEI DUE MONDI, SPOLETO; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1988 GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1989 “ARTISTS SPACE GALLERY”, ROMA; GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI) GALLERIA LABBRO (RI); FESTIVAL DEI DUE MONDI, SPOLETO; 1990 GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI); DUPLICE VERSANTE, CAMPO MARINO; 1991 “IL CASO”, AVEZZANO; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1992 FESTIVAL DEI DUE MONDI, SPOLETO; 1993 “ARTISTS SPACE GALLERY”, ROMA; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1994 GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI); GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1995 GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI); GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1996 FESTIVAL DEI DUE MONDI, SPOLETO; GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI); MUSEO CIVICO, ANZIO; 1997 GALLERIA “LA SINGE”, L’AQUILA; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 1998 GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI); GALLERIA COMUNALE, RIETI; GALLERIA ASS. CULT. SIROLESE, SIROLO (AN); 1999 GALLERIA ENTE DEL TURISMO, TERMINILLO (RI); GALLERIA COMUNALE, RIETI; “ARTISTS SPACE GALLERY”, ROMA; GALLERIA SUPERMERCATI GIO’, PERUGIA; GALLERIA ASS. CULT. SIROLESE, SIROLO (AN); 2000 BIBLIOTECA COMUNALE, NUMANA (AN); CIRCOLO “GRECO ITACA”, PISA; CHIESA DELLA SPINA, PISA; GALLERIA COMUNALE, RIETI; 2001 GALLERIA “TELEMACO SIGNORINI”, PORTOFERRAIO (I. D’ELBA); MUSEO ARCHIVIO “G. CARDUCCI”, CASTAGNETO CARDUCCI (LI); UNIVERSITA’ POPOLARE, SALA MOSTRE U.P., ROSIGNANO SOLVAY (LI); CIRCOLO GRECO ITACA, PISA; 2002 PALAZZETTO DEI NOBILI, L’AQUILA; GALLERIA “TELEMACO SIGNORINI”, PORTOFERRAIO (I. D’ELBA); 2003 RELAIS VILLA D’ASSIO, RIETI;


 
 
Falsa indicazione
Opere di 40 autori contemporanei


ULTRACERAMICA
La ceramica delle Regioni del SUD tra design e tradizione


Nicoletta Moncalieri. Enigmi e voluttà
Lo studio di BFMR & Partners Dottori Commercialisti e Revisori Legali di Reggio Emilia ospita, dal 6 dicembre 2019 al 10 aprile 2020, la mostra di Nicoletta Moncalieri "Enigmi e voluttà". La personale, a cura di Sandro Parmiggiani, corona le nozze d'argento tra BFMR & Partners e l’arte contemporanea. Inaugurazione: venerdì 6 dicembre 2019, ore 19.00


Sissi
Vestimenti


Margherita Moscardini
In the light of


Da Bertelli a Guidi
Vent’anni di mostre dell’Associazione Bologna per le Arti


Antonio Caputo, Giorgio Ferretti, Michael Peddio - Chronos
La Galleria Reggio Arte ReArt presenta “Chronos” mostra collettiva a cura di Giuseppe Berti, con opere di Antonio Caputo, Giorgio Ferretti, Michael Peddio. I tre artisti affrontano il tema del tempo, tra epifanie, visioni, rimandi mitologici e riflessioni sulla caducità della vita. Inaugurazione: sabato 30 novembre alle ore 17.30.


Michelangelo Penso. Dimensioni infinite
Le "Dimensioni infinite" di Michelangelo Penso in mostra, dal 30 novembre al 22 marzo 2020, al CAMeC della Spezia. Con la personale dedicata all'artista veneziano, il Centro Arte Moderna e Contemporanea riprende una sua fondamentale mission: accogliere, segnalare e studiare le principali espressioni artistiche del presente. Inaugurazione: venerdì 29 novembre, ore 18.00.



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

Fondazione Paolo Grassi

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy