ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1282 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Enrico Campioli E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
Autoritratto
Autoritratto
 

BIOGRAFIA:

Enrico nasce a Parma il 02/07/1968. Compie brillanti studi arrivando fino alla laurea in Economia e Commercio. Non frequenta istituti artistici, coltiva, tuttavia, fin da bambino una passione per le arti figurative. La sua istruzione artistica è limitata a quella fornita dalla scuola dell’obbligo, dagli studi di disegno tecnico nei primi anni del liceo scientifico e da quelli di storia dell’arte negli ultimi tre anni dello stesso. Ottiene buoni risultati nel disegno anche se la sua passione sono le emozioni dei colori. Terminati gli studi, all’età di 24 anni, esplode la sua passione lungamente repressa. Comincia a dipingere freneticamente per sfogare la propria esigenza interiore, solo successivamente, su consiglio dei familiari si iscrive al Circolo di pittori “Arte e Cultura” di Parma. Comincia a fare diverse esposizioni collettive, personali con fini culturali, e solo successivamente, sempre su consiglio della moglie, inizia a pensare alla pittura come ad una professione. Nel 2000 vince il primo premio ad un concorso organizzato dal comune di Langhirano intitolato”EMOZIONE E COLORI”. Il quadro viene acquistato ed esposto nella sala comunale. Nel 2000 ha l’idea di farsi conoscere attraverso il WEB costruendo una propria pagina a tema culturale. Tramite internet viene contattato da numerose persone di varie nazionalità, si stupisce della capacità di comunicare a tutte le culture del proprio modo di dipingere. Internazionalizza la pagina e comincia a vendere proprie opere, riproduzioni a stampa, poster a Parma, in Italia e all’estero.


RECENSIONI:

BOCCACCI DANIEL L''opera di Enrico Campioli, per il quale il 1992 rappresenta l''anno dell''esordio artistico, è rigorosa, unitaria e coerente per stile e contenuto. Lontano dall''immagine di pittore ufficiale l''autore concepisce la pittura come analisi interiore dell''anima e confronto con se stesso, come confessione e ricerca interiore ad un tempo. L''astratto - dominante in tutta l''opera - e l''acrilico sono le vie privilegiate per esprimere sentimenti ed accadimenti non dicibili con altro linguaggio. Ciascuna opera costituisce, quindi, parte di uno "specchio privato" dell''autore, manifestazione, ora serena, ora tormentata di alcune tra le infinite ed inafferrabili "pieghe" dell''animo umano. Pittura come viaggio interiore, dunque, che non può non realizzarsi in rappresentazioni dinamiche ed in continua evoluzione, espressione pura dei moti dell''animo. Il punto di partenza di tale ricerca introspettiva può essere rappresentato anche da aspetti o accadimenti concreti e "reali", e soprattutto da fenomeni naturali (La foglia, La foresta, L''albero, Due sorgenti riflettono la luna, Eclissi), ma non sono che rimandi ad una realtà più profonda e nascosta. Quest''ultima, poi, è ricercata con grande intensità in opere come "La Maschera", "Infanzia", "La stanza di Saffo", le quali, ricche delle suggestioni della cultura psicanalitica, tentano di scendere nel profondo e di riportare in superficie gli oscuri moventi che hanno contribuito a formare una personalità e una storia; opere che non prive di elementi razionalistici cercano di scoprire e di aprire nuove prospettive e fanno affiorare paure ed angosce di un universo umano visto nella sua globalità e complessità. Non pittura dei puri sensi, né pittura istintiva, l''opera del Campioli è caratterizzata dalla costante presenza di vortici e spirali cromatiche, da sinuosi e fluidi intrecci di colori che, lontano dalla tradizione estetica occidentale, rimandano ad emozioni veramente originali. Il dinamismo, privo di una soluzione definitiva, di una conclusione rasserenante, non trova una sintesi degli sparsi frammenti dell''anima, ma ripropone comunque, pur nella informalità dell''astratto un processo di autentica poesia. Daniel Boccacci di Ilaria Azzoni ENRICO CAMPIOLI "GIOCA" CON LA PITTURA Enrico Campioli è un bambino cresciuto. Questa definizione è molto calzante per individuarne la personalità, il suo aspetto, e soprattutto la sua arte. Enrico infatti è come un bimbo giocoso, sempre pronto alla battuta e allo scherzo esilarante, socievole, amico di tutti, aperto e un po'' innocente. Il suo aspetto è da intelligentone e petulante enfant prodige il primo giorno di scuola, indossando grandi occhiali fuori moda, con capelli che crescono con esuberante vigore, neri e corti, spartiti da una scriminatura laterale. Ha il vezzo di indossare costantemente papillon variopinti, che può permettersi di cambiare in una sorta di esercizio di stile, in quanto ne colleziona con cupidigia. E'' un coscritto del ''68, ha una bella moglie e due deliziosi pargoli con cui sovente entra in competizione. Sì perché il bambino cresciuto troppo, è alto più di un metro e ottanta centimetri, è padre di Fabiola di 11 anni e Mattia di 4. L''enfante prodige svolge anche un lavoro rispettabile come impiegato in una delle biblioteche storiche della città. Quanto detto fornisce un quadro esaltante, ma... anche le cose che appaiono in luce, hanno sempre una zona d''ombra. Enrico ha infatti una "insana passione", o forse è meglio dire una fissazione:... dipingere! Non si pensa di sbagliare se si afferma che per Enrico la pittura è un atto ludico e liberatorio, che non trova mediazioni, ma è diretto, come se il suo mondo interiore venisse tutto catapultato all''esterno e rivelato. Come i bambini hanno il desiderio e la necessità di giocare per esprimere se stessi, così Campioli "gioca alla pittura" per assecondare una propria esigenza espressiva e comunicativa. Entrambi non hanno come referenza la realtà. Se si dovesse ascrivere la sua pittura ad una delle correnti artistiche del''900, dovremmo tornare agli anni ''20, al Surrealismo e prendere in causa l''automatismo psichico, per il quale gli impulsi dell''inconscio vengono codificati in segni elementari sempre con una matrice gioiosa, quella per intenderci rappresentata dall''opera di Matta con la sua scrittura automatica, o Mirò con la sua visione poetica semplificata e fiabesca della realtà. Automatismo psichico mirante a manifestare il "funzionamento" del pensiero, al di là di ogni controllo cosciente; che non ha alcuna ambizione di resa mimetica della realtà e che per Campioli, come per il Surrealismo, si esprime con tecniche tra le più diverse: acrilico, pastello, ecc. Ciò che attrae maggiormente, dell''opera di Campioli, sono i colori accesi e vivacissimi. In alcuni titoli delle sue opere l''intento giocoso è palese, per esempio l''opera a pastello Alice del 1996 (di proprietà dell''artista) realizzato per la figlia Fabiola, trasporta il fruitore in un mondo favoloso che è il paese delle meraviglie. Potremmo analizzare l''opera come un insieme significante e quindi considerare le varie unità sintagmatiche, il significato che verrà attribuito alle varie unità sarà indubbiamente arbitrario. Occorre rifiutare il condizionamento dell''illusione referenziale che induce a considerare il quadro come un semplice riflesso o un frammento del mondo, reale o immaginario. Prima di considerare il suo rapporto con il mondo, la pittura deve essere esaminata nella sua propria natura. Nella nostra cultura occidentale c''è una certa attesa ricettiva al momento della lettura dell''oggetto pittorico figurativo. Questa lettura fa sì che si individuino degli opposti quali ad esempio: mondo animale vs vegetale, terreste vs celeste, oggetti animati vs inanimati, valori scuri vs valori chiari, linee ascendenti vs linee discendenti. Nel caso in questione il quadro si presenta come spazio chiuso articolato in un insieme di zone colorate scandite da anse e ondulazioni che si potrebbero considerare in quanto sintagma lineare e cromatico nel contempo. Si possono poi individuare due zone distinte, la zona di destra e quella sinistra che si pongono in rapporto antitetico caratterizzate appunto da differenti unità sintagmatiche. La zona destra è dominata da una grande vivacità e bizzarria cromatica. I sintagmi sono le linee sinuose e le figure che esse delimitano. Sono di formati e di tipologie differenti e di colori pure differenti. Il fondo è realizzato con il primario giallo; utilizzato come nel medioevo, il fondo oro, che rappresentava la luce divina, aveva la caratteristica di "fare muro" e quindi impedire la profondità prospettica. Le linee sinuose sembrano rappresentare l''elemento femminile nella sua essenza ottenuta grazie alla scelta dei colori primari quali il rosso, il giallo e il blu. La dominante femminile è già palese nella scelta del titolo. A sinistra si può rilevare una certa sobrietà determinata da una vasta campitura azzurra, realizzata in modo che i segni del pastello siano molto evidenti, dalla quale parte l''unica forma acuminata in una moltitudine di linee sinuose e morbide. L''elemento che caratterizza questa zona: la cuspide, che si incontra e incrocia con un''ansa femminile azzurra colore primario, lotta o si accoppia con la cuspide maschile rappresentata con un colore secondario, l''arancione; nato dall''unione dei due primari giallo e rosso. La zona centrale sembra una prosecuzione di quella di destra. Qualcosa di antico ed essenziale caratterizza l''opera intitolata come il mitico re minoico: Minosse, (uno smalto del 1998) E'' come se Campioli avesse rubato le sfumature di colore degli interni delle case di Cnosso e Festo, così come ci testimoniano i pochi affreschi superstiti prima che l''azione del tempo impietosa ne modificasse l''aspetto. In questo caso c''è una mediazione intellettuale maggiore. Ancora anse, ma in questo caso molto dinamiche ed energetiche, tes


MOSTRE:

SUL SITO http://www.rainbow.clubart.it 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.starving-artists.net 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.sartorio.it 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.babelearte.it 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.migaleria.com 2006 INSERITO SU http://worldartistdirectory.com 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.albopittoriitaliani-ast.it 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.sphera-arte.it 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.mescalina.it 2006 CREAZIONE DI, MATILDE, L''OPERA D''ARTE CHE VA IN GIRO PER LA CITTA'' 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.artisti.cc 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.federicoferoldi.com 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.equilibriarte.org 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.agora-gallery.com 2006 INSERITO SULLA ARTIST DIRECTORY http://yourart.com 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.portaleartisti.com 2006 PUBBLICATO SUL SITO http://www.artemania.it 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.sottoterra.it 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.free-art.org 2005 VINCITORE FRA I MIGLIORI SITI SU BEL ART AWARD WINNERS CIRCLE 2005 2005 ADESIONE AL PROGETTO BEL ART WEB PROJECT 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.monkdogz.com 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.gallerysites.com 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.gheoart.org 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.vanarte.it 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.artetop.it 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.artenet.com 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.artemaestra.it 2005 PUBBLICATO SUL SITO http://www.trovoarte.com 2004-2005 RACCOLTA DI 10.000 INDIRIZZI E.MAIL DI OPERATORI DEL MONDO DELL''ARTE DISTRIBUITI FRA L''ITALIA E 90 PAESI ESTERI 2004 PUBBLICATO SUL SITO http://www.sanesociety.org 2003 PUBBLICATO SUL SITO http://www.artetotale.it 2003 SPEDIZIONE ATTESTATO DA PARTE DELLA BORSA QUOTAZIONE ARTISTI CONTEMPORANEI 2003 ADESIONE AL PROGETTO "ANGELI" SUL SITO http://www.bombonecotillon.it 2003 PUBBLICATO SUL SITO http://www.wwar.com 2003 PUBBLICATO SUL SITO http://www.pittart.com 2003 PUBBLICATO SUL SITO http://www.kleinos.it 2003 MESE OTTOBRE, PARTECIPAZIONE ALLA MOSTRA VIRTUALE "IMMIGRATI" SUL SITO WWW.ARTONWEB.IT CON IL DISEGNO INTITOLATO "EUROLANDIA" 2003 INSERITO NEL CATALOGO "ARTISTI ITALIANI CONTEMPORANEI CATALOGO DEGLI ARTISTI NATI OD OPERANTI IN ITALIA 2004" SCIROCCO & KORAL EDITORE 2003 GENNAIO, ARTISTA DEL MESE SU ARTONWEB, http://www.artonweb.it 2002 REALIZZAZIONE SFONDI WINDOWS CON LE OPERE DELL''AUTORE 2002 PUBBLICATO SU http://www.imagobox.com 2002 PUBBLICATO SU http://www.ilpozzodicaino.com 2002 PUBBLICATO IN QUALITA'' DI OSPITE SU http://www.futurmuseum.com 2002 INSERITO NELL''ANNUARIO http://www.art-atlas.net/ 2002 INSERITO NELL''ANNUARIO DI ATL GALLERY 2002 INIZIO DELLA VENDITA VIA INTERNET DI ALCUNE OPERE. 2002 AMPLIAMENTO DELLA BANCA DATI DEGLI OPERATORI ARTISTICI CON LA RACCOLTA DI ALTRI 5.000 INDIRIZZI CHE SI PREVEDE DI CONTATTARE NEL CORSO DEL 2003 2001-2002 INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA PAGINA WEB CON TRADUZIONE DEL CONTENUTO IN 8 LINGUE DIFFERENTI 2001-2002 CONTATTO TRAMITE E-MAIL DI OLTRE 3.000 OPERATORI ARTISTICI: GALLERIE D''ARTE, ARCHITETTI, CRITICI, RIVISTE SPECIALIZZATE, CASE D''ASTA SPARSI IN OLTRE 43 PAESI 2001 REALIZZAZIONE DI STAMPE, POSTER, CALENDARI CON LE OPERE DELL''AUTORE 2000 PRIMO PREMIO AL CONCORSO "LO SCRIGNO MAGICO", ORGANIZZATO DAL COMUNE DI LANGHIRANO (PR), CON IL QUADRO "LA FORESTA". IL QUADRO E'' ORA ESPOSTO NELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 2000 INIZIO IN ITALIA DELLA PROMOZIONE VIA INTERNET DELLE OPERE DELL''AUTORE 2000 DONO, DA PARTE DELLA PROLOCO DEL COMUNE DI CALESTANO (PR), DEL QUADRO "LA FAMIGLIA" (REALIZZATO IN OCCASIONE DELLA FESTA DEL TARTUFO DI FRAGNO), ALLA PARROCHIA "FAMIGLIA DI NAZARET" DEL COMUNE DI PARMA. IL QUADRO E'' ORA ESPOSTO IN UNA NUOVA SALA PARROCCHIALE, INAUGURATA NEL 2000. DAL 1999 AD OGGI PARTECIPAZIONE ALLE VARIE MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DAL CIRCOLO: MOSTRE COLLETTIVE NEI VARI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PARMA (CIRCA 15 ALL''ANNO); MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DALLE ASSOCIAZIONI PROLOCO DELLA PROVINCIA CON GARE DI PITTURA ESTEMPORANEA (CIRCA 10 ALL''ANNO). DAL 1999 AD OGGI PARTECIPAZIONE A CONCORSI DI PITTURA ORGANIZZATI DAI COMUNI DELLA PROVINCIA 1999 INIZIO VENDITA PRIMI QUADRI. 1998 REALIZZAZIONE DI UNA PAGINA WEB PER LA PROMOZIONE DELLE OPERE DELL''AUTORE 1998 ISCRIZIONE AL CIRCOLO DI PITTURA "ARTE E CULTURA" DI PARMA 1997 PARTECIPAZIONE AL PREMIO "MONTMARTRE ''97" PRESSO LA GALLERIA "MONTMARTRE" DI PARMA 1997 MOSTRA PERSONALE PRESSO IL COMPLESSO TURISTICO VENTASSO VILLAGE, LOCALITA'' VENTASSO LAGHI (RE) DAL 1992 AD OGGI REALIZZAZIONE DI UNA DECINA DI QUADRI ALL''ANNO 1992 INIZIO PRODUZIONE ARTISTICA


 
 
Annuale Internazionale Apollo dionisiaco Roma 2021 invita poeti e artisti a celebrare il senso della bellezza
Per opere in poesia e opere d’arte visiva, in pittura, scultura, grafica e fotografia di autori e artisti di ogni età, libera formazione e nazionalità


Con "La notte" di Renzo Fortin tornano le mostre d'arte alla Pescheria Vecchia di Este
In esposizione i paesaggi simbolisti dell'artista Renzo Fortin, pittore poeta e liutaio


7 STORIE D'ARTE
Sette artisti, sette storie che il linguaggio dell’arte unisce in un unico racconto


Contraria sunt complementa
da settembre a Vicenza due personali dell’artista Carla Rigato


6 STORIE D'ARTE
Sei artisti, sei storie che il linguaggio dell’arte unisce in un unico racconto e apre a nuove prospettive



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

SAPORI DALL''ITALIA

ESSERE O NON ESSERE ONLINE

Fondazione Paolo Grassi

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy