ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1282 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Stefano Rollero E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
Il destino e il suo confine
Il destino e il suo confine
 

BIOGRAFIA:

Cenno biografico dal catalogo della mostra "La pace nel segno dell''arte" L’opera artistica di Stefano Rollero emerge da una sua attenta riflessione sull’arte per le immagini in generale, ma è quella del collage a catturarlo. Egli si è impossessato, dapprima, di quella tecnica particolare dell’insieme che, vera cartina di tornasole, conduce alla conoscenza di noi stessi e di quello che ci siamo serviti. Poi la fantasia creativa del collage, avvolgente come il moto circolare dell’acqua quando si getta dentro un sasso, per fare emergere quei particolari messaggi d’arte discernendo la visione che avanza sulla tela e rimuovendo il superfluo del materiale, in una espressione spontanea. Rollero ha guardato al massimo esponente di questa arte che ha attraversato un’epoca. L’epoca contemporanea di Mimmo Rotella, che ci ha lasciasti di recente. L’artista dello "Scalo" ha osservato la cosmoimmagine dell’artista del Sud trapiantato a Milano, come si guarda e si studia un maestro spirituale e di scuola (non si dimentichi che pure Renato Guttuso ha attinto all’arte del collage per contornare quella sua straordinaria opera "I funerali di Togliatti"), dando continuità e conoscenza tra noi di questa particolare espressione artistica. In Stefano non c’è solo il riporto, ma il segno del pennello sempre presente, diviene un corollario interamente affidato ai valori espressivi del colore, che svolge la sua fondamentale parte divenendo completamento e suggello delle sue opere. Infatti i suoi quadri sono apprezzati nelle mostre locali come in quelle nazionali ed internazionali, dove ha ottenuto significativi riconoscimenti e premi, come avviene per un maestro d’arte. Un artista che, nello stile della sua diversità, ha saputo legare – in un continuo intreccio – con i suoi colleghi del "Gruppo dello Scalo" condividendo amicizia e pittura; quella sua pittura dal tratto immediato che fa vedere l’essenziale come il volto di donna, nel bozzetto del catalogo, dal richiamo poetico che inquieta le coscienze: Poche linee stilizzate / che simboleggiano un volto di donna che stringe a sé / i colori della pace. Antonio Zappia.


RECENSIONI:

Stefano Rollero attivo ormai da anni, espone le sue creazioni che si estrinsecano in composizioni, installazioni e collage. Queste ultime, in particolare, sottointendono la volontà dell''artista che, manipolando ed assemblando strumenti ormai obsoleti, quali ad esempio, finimenti e bordature di cavalcaturein ambiente contadino, segnano il rimpianto di un tempo definitivamente irrecuprabile. La porta, su cui gli stessi oggetti sono tangibilmente collocati, esprime il limite, la linea di confine tra il passato ed il presente. O ancora nell''opera Totem la maschera è riempita di cavi ottici, emblematica rappresentazione della vita che, all''opposto del precedente lavoro, è proiettata in una dimensione ancora temporale, ma futura. Da sottolineare la capacità di Stefano Rollero di avvalersi sempre di nuove esperienze evitando, così, di cadere in un facile e volgare manierismo. Prof. Gianfranco D''Angelo Critico d''Arte Giornalista


MOSTRE:

Galleria Web: http://www.artmajeur.com/catanquader http://www.arte.go.it http://www.exibart.com/blog/blog.asp?idutente=5268


 
 
Annuale Internazionale Apollo dionisiaco Roma 2021 invita poeti e artisti a celebrare il senso della bellezza
Per opere in poesia e opere d’arte visiva, in pittura, scultura, grafica e fotografia di autori e artisti di ogni età, libera formazione e nazionalità


Con "La notte" di Renzo Fortin tornano le mostre d'arte alla Pescheria Vecchia di Este
In esposizione i paesaggi simbolisti dell'artista Renzo Fortin, pittore poeta e liutaio


7 STORIE D'ARTE
Sette artisti, sette storie che il linguaggio dell’arte unisce in un unico racconto


Contraria sunt complementa
da settembre a Vicenza due personali dell’artista Carla Rigato


6 STORIE D'ARTE
Sei artisti, sei storie che il linguaggio dell’arte unisce in un unico racconto e apre a nuove prospettive



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

SAPORI DALL''ITALIA

ESSERE O NON ESSERE ONLINE

Fondazione Paolo Grassi

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy