ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1279 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Marcello Mancuso E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
Armonia
Armonia
 

BIOGRAFIA:

Marcello mancuso nasce a bg il 04/07/1965 Da giovanissimo inizia a frequentare quasi quotidianamente, lo studio della pittrice Luisa Pelucchi, dove impara a riconoscere il bello, educandosi ad una sensibilita creativa. Frequenta la scuola d’arte a Bergamo. Nel 1985 si avvicina alla scultura lavorando presso una fonderia artistica dove impara a modellare la cera e cesellare il bronzo. A 24 anni da inizio alla propria attivita di pittore. La curiosita sempre viva lo spingono ancora oggi a continuare in una ricerca ormai divenuta scopo di vita. Mail: mancuso@mancusomarcello.it Sito : www.mancusomarcello.it


RECENSIONI:

IL"MOTO PERPETUO E L''ARMONIA ESTETICA" DI MARCELLO MANCUSO Le opere di Marcello Mancuso mirano a produrre uno shock nell''osservatore, spingendolo a prendere atto della stranezza di ciò che sembra consueto. Marcello Mancuso non ignora la storia , nè può escluderla e con la sua opera vi partecipa, individualmente e collettivamente. La creazione artistica è un atto unico e inscindibile che esprime il contenuto storico degli atti umani, essa è un atto morale che si forma attraverso il segno e il colore ed è in continuo movimento, in "moto perpetuo" , in continua discussione con la storia. L''arte, per essere tale, deve anche essere "poesia visibile" e non è ottenibile solo con la manualità e col semplice lavoro, se dentro di essa non c''è quel sentimento che fa sbocciare la poesia. Marcello Mancuso è capace di questo: Il suo lavoro non suscita solo emozioni, ma esprime il "vero storico", che diventa verità poetica e artistica. Ecco che, allora, nelle opere di questo artista il vero scopo artistico e quello poetico coincidono. Quello di Mancuso è un cammino etico che appaga le sue esigenze spirituali (spesso anche le nostre) e poetiche, che affiorano dall''impalcatura dei colori, che diventano la sua scrittura primaria, esclusiva e riconoscibile fra mille. Marcello Mancuso recupera il senso univoco del linguaggio artistico delle avanguardie, rivendica il ruolo primario del puro atto creativo che attinge alla sua vitalità e trova nei concetti puri della dimensione artistica, razionale e creativa, il senso dell''azione dell''uomo. Quello di Marcello Mancuso è ancora una volta un atto individuale come amplificazione del collettivo storico, della totalità culturale. Un artista informale che riaffiora alla forma per il profondo desiderio di conoscere, per sapere chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo, attratto dalla conoscenza delle nostre origini, affascinato da quel qualcosa di originario poetico che deve essersi determinato nel nostro lontano passato e che continua ad essere vivo nel nostro presente. Mancuso vorrebbe che questo originario poetico potesse consentirgli di rispondere ai suoi quesiti esistenziali, che gli permettesse di intingere il pennello direttamente nel calice puro e inebriante della poesia. In Marcello Mancuso c''è un vagheggiato ritorno alla primitività, all''archetipo, all''ancestralità e all''originario, quali dimensioni ideali da vivere e quindi da proporre a modelli di vita, per recupararle prima che l''individuo smarrisca il senso primigenio del suo "essere uomo"; concetti cercati da Marc e Kandinskij come "il momento della purezza intuitiva", della sincerità, della coerenza e dell''immaginazione. Le radici di Marcello Mancuso affondano nel solco dell''astrattismo , della geometria e della metafisica, di cui l''artista rappresenta l''evoluzione, il proseguimento e in un certo senso la coscienza, il ripensamento di esperienze estetiche fondamentali, giungendo fin dentro quella zona intermedia esistente fra l''informale, l''astrattismo geometrico e lo spirito europeo classico dei futuristi. Sembra un paradosso , ma questo incontro tra diverse culture collacano Mancuso in una situazione del tutto personale e particolarissima di precursore e di continuatore, come se nella sua pittura vi fosse una perenne contaminazione e una perenne scissione tra il mondo che è alle sue spalle, ricco di innovazioni estetiche, e il mondo più ancestrale, europeo, che recupera, ricostruisce, rinnova, che rimette continuamente in discussione, che in ogni caso rivisita con lo spirito d''un archeologo. La pittura di Marcello Mancuso rappresenta il grande sforzo spirituale di raccogliere, ricucire, rivivere queste eredità, di dare ordine alla materia disordinata, di rimettere insieme i frammenti di queste molteplici esperienze a tal punto che i suoi ultimi dipinti sono già quelli di un mondo futuro che non vuole peraltro abbandonare le sue origini e dove l''armonia raggiunge i livelli più alti di equilibrio e di bellezza. Nelle ultime opere di questo artista è ancora più evidente il senso del "moto perpetuo e dell''armonia estetica e spirituale". Eraldo Di Vita


 
 
Roberto Rocchi, PRAXIS
Di marmo, di aria, di luce


La Fondazione Bottari Lattes ricerca artisti per immaginare nuovi pubblici e nuovi modi di fruire la cultura
Tra arte e impresa innovativa, al via il nuovo progetto europeo ETI con partner dalla Francia, Spagna, Romania e Italia


L’Annuale Internazionale Romana Apollo dionisiaco invita alla celebrazione del senso della bellezza di Poesia e d’Arte Contemporanea
Per opere in poesia e opere d’arte visiva, in pittura, scultura, grafica e fotografia di autori e artisti di ogni età, libera formazione e nazionalità


Proroga la mostra su Germanico ad Amelia
“Germanico Cesare... a un passo dall’Impero”


BAU
Contenitore di cultura contemporanea 2004-2020


7 STORIE D'ARTE
Sette artisti, sette storie che il linguaggio dell’arte unisce in un unico racconto


Lucia Bubilda Nanni. Profili cuciti di santità
La Fondazione Dino Zoli di Forlì in partnership con la Dino Zoli Textile, ospita dal 22 febbraio al 19 aprile 2020, la mostra personale di Lucia Bubilda Nanni, “Profili cuciti di santità”. L'esposizione a cura di Nadia Stefanel è inserita nel programma “Who’s Next”.


Miró. Quelques Fleurs pour des Amis
In mostra a Gioia del Colle, Casamassima e Turi


Nicoletta Moncalieri. Enigmi e voluttà
Lo studio di BFMR & Partners Dottori Commercialisti e Revisori Legali di Reggio Emilia ospita, dal 6 dicembre 2019 al 10 aprile 2020, la mostra di Nicoletta Moncalieri "Enigmi e voluttà". La personale, a cura di Sandro Parmiggiani, corona le nozze d'argento tra BFMR & Partners e l’arte contemporanea. Inaugurazione: venerdì 6 dicembre 2019, ore 19.00



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

SAPORI DALL''ITALIA

ESSERE O NON ESSERE ONLINE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy