ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1267 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Federico Bollo E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
Caccia al cinghiale
Caccia al cinghiale
 
 
Warg
Warg
 
 
Alce
Alce
 
 
La fenice
La fenice
 
 
Il calvario
Il calvario
 
 
Lotta quotidiana
Lotta quotidiana
 
 
In difesa
In difesa
 
 
L'annunciazione
L'annunciazione
 

BIOGRAFIA:

Federico Bollo nasce a Vercelli il 14 10 77; attualmente è residente a Livorno ferraris, in via Corio n°5. L’arte si fa sentire in lui fin da tenera età come desiderio di copiare ciò che vede nei libri, molto spesso pasticciando gli stessi o ricalcandoli con carta carbone. Già nei primi anni di scuola elementare mostra una insolita fantasia e una grande espressività nei suoi disegni, tuttavia dovranno passare almeno un altro paio di anni prima che si sviluppino in lui le capacità tecniche che lo faranno notare fra i compagni come una giovane promessa. Nel 1991 inizia a frequentare il liceo artistico “Ugo Foscolo” di Vercelli dove, seppur con un impostazione piuttosto rigida, egli potrà acquisire solide basi per il disegno ed il modellato. In questo periodo periodo inizia la sua carriera artistica con la partecipazione a vari concorsi nell’ambito vercellese. Nel 1995 si diploma, dopodiché frequenta un corso biennale per Illustratori al Castello Sforzesco di Milano. Nel frattempo partecipa a numerose mostre, sia locali che regionali; espone a Livorno Ferraris in occasione della rassegna artistica e anche durante le vacanze di Natale assieme a Guido Bonaudo, anch’egli pittore. Nel 1999 conosce, grazie al Cavalier Mario Pistono, un artista che diventerà suo maestro e di cui porterà sempre l’impronta e il ricordo: Sergio Albano. Da Sergio Albano potrà arricchire le sue nozioni per giudicare un dipinto, bilanciare la composizione e soprattutto, cosa che per Federico è sempre stato un tallone d’Achille, come completare un’opera con la giusta scelta cromatica. Successivamente nel 2004 federco bollo si iscrive all''accademia albertina di torino, di cui attualmente a portato a termine la laurea triennale con la votazione di 110 e lode. Fequentare l''ambiente accademico e confrontarsi coi lavori dei maestri e dei compagni di studio stimolerà la sua fantasia creativa e così nasce la nuova serie di lavori, che nascono da una macchia e si sviluppano come creature dalla forte carica espressiva. Frequentando l''accademia federico inoltre aprrende nuove tecniche come l''acquaforte e la scultura, che realizza con ottimi risultati. ****************************************** potete contattarlo via cell. al 3932163661 Per ulteriori informazioni visitate il sito: http/artefedebollo.altervista.org


RECENSIONI:

...la fisicità di certi dipinti si fa eco nei telai ottenuti con legno e reti metalliche, spesso oggetti di recupero carichi del valore aggiunto del passato che racchiudono in sè.in "autoritratto" scultura di filo metallico e tronco d''albero, il legno è emblematicamente pontetra quel che è stato e il riuso che se ne è fatto. "choris onoma" riprende alcune figure mitologiche in una visione onirica in cui la macchia si fa uomo o animale, in cui le parti antomiche si fanno macchia. Nelle incisioni si rispecchia maggiormente il carattere di federico; incapace di arrestarsi e riprodursi riprende piu volte la stessa lastra rielaborandola e modificandola in un continuo divenire. ... Valentina D''Onghia - il Corriere dell''Arte 7 ottobre 2006


MOSTRE:

1994: III° posto al concorso pittorico sull’ambiente della Provincia di Vercelli 1999: mostra collettiva a Villa Tournon di Crescentino Premio “Santhià arte” alla mostra nazionale di Santhià 2001: premio “Sanpaolo IMI” alla mostra nazionale di Santhià 2003: premio “Natura, verde miraggio” alla mostra nazionale di Santhià 2004: mostra collettiva “il trittico…statico o dinamico?” a Torino 2005: selezionato dall’Accademia per illustrazione sul giornale “la Sicilia” 2006: mostra personale alla galleria Wunderkammer di Torino esposizione nell’Accademia per il centenario della nascita di Mario Soldati 2007: selezionato dall’Accademia per la partecipazione al concorso “le Accademie per il Beato angelico” a Roma. Selezionato dall’Accademia per la partecipazione al concorso nazionale di pittura “Gaetano Morgese”. Mostra artistica internazionale: “Se. Se. Se…” a Perugia Premio Nazionale “Alida Valli” alla mostra nazionale di Santhià Mostra personale al castello di Castelletto Cervo Mostra collettiva a Borgo d’Ale presso l’ex chiesa di san Francesco


 
 
Marco Bolognesi al Museo Oscar Niemeyer per i 25 anni della Biennale di Curitiba
Mostra “Unspoken Deals”, a cura di Tício Escobar e Luiz Carlos Brugnera


Thomas Orthmann "Finestre sull'immaginario"
Una retrospettiva di grande pregio dedicata all’immaginario di Thomas Orthmann. Oltre 40 tele di grandi e piccole dimensioni ripercorrono il percorso artistico del visionario artista tedesco che amava definirsi “un piccolo marchigiano”


Carte d'Oriente. Carte d'Occidente
Mostra di opere su carta di Omar Galliani da Vicolo Folletto Art Factories


Sergio Zanni. Alla ricerca del perturbante
Mostra a cura di Sandro Parmiggiani


OfficinARS - Durante e dopo: Resilienza
Opere di Navid Azimi Sajadi, Penelope, Federica Poletti, Marika Ricchi, Thomas Scalco


Adam Nidzgorski e la Création Franche
Opere di Pierre Albasser, Franck Cavadore, Claudine Goux, Bruno Montpied, Adam Nidzgorski, Jean-Joseph Sanfourche, Gèrard Sendrey


Francesco Somaini. La stagione americana
La Galleria Open Art di Prato, in collaborazione con l'Archivio Somaini, presenta, dal 24 novembre 2018 al 9 febbraio 2019, "La stagione americana" dello scultore Francesco Somaini, uno degli artisti italiani contemporanei più rappresentati nei musei americani.


Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato – Inediti in mostra
La Galleria RezArte Contemporanea di Reggio Emilia, dopo il successo riscosso nel 2013 con la mostra "Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato", a cura di Alberto Agazzani, propone un nuovo approfondimento dedicato ai protagonisti della scena artistica reggiana del secondo Novecento con opere inedite provenienti da collezioni private. "Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato - Inediti in mostra" sarà inaugurata sabato 17 novembre alle ore 17.00.



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy