ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1264 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Gianluca De Simone E-MAIL ARTISTA (categoria: Pittori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
i Dromedari
i Dromedari
 
 
L'Osteria
L'Osteria
 
 
L'Attracco
L'Attracco
 
 
La Prima Neve
La Prima Neve
 

BIOGRAFIA:

Gianluca De Simone è un giovane artista che vive e opera nella sua città di nascita diversificando la sua attività che gli compete anche dal titolo di geometra, conseguito nel ’92. La sua propensione naturale verso le arti figurative lo porta ad un impegno di ricerca costante che si concretizza nella specializzazione dei seguenti ambiti: Pittura Eredita la sua passione per la pittura dal nonno paterno Luigi. Nel 1999, guidato dal maestro Silvio Bicchi, macchiaiolo riminese, ha conosciuto e assorbito lo stile a “macchia” scegliendolo come motivo per le sue opere. La sua è una ricerca armonica della luce e del colore che proietta su immagini paesaggistiche di una natura quieta e solare verso cui mostra particolare propensione. La sua arte, pertanto, è in continua evoluzione, anche perché sostenuta dalla guida costante e formativa del suo maestro. Dal 2007 fa parte del “Catologo internazionale d’arte moderna e contemporanea – Alba editrice”. Decorazione La passione per la pittura fa avvicinare Gianluca De Simone all’arte della decorazione; conosce l’ interior designer Pierre Jonquet, che lo porta a Londra per numerose decorazioni in appartamenti prestigiosi della zona di Belgravia. Questa esperienza è stata fondamentale per il suo presente; infatti attualmente esegue arte decorativa in tutta Roma. Restauro Frequenta e completa con profitto il corso di “restauro del dipinto antico” presso “ l’istituto di arti ornamentali S. Giacomo” in Roma. Ha eseguito numerosi restauri di soffitti antichi nel centro di Roma, tra i più importanti quello in via Sistina dei primi del ‘900 completato nel 2005. Attualmente partecipa al restauro conservativo del “ Cristo in carta pesta” del ‘300 della Cappella di Villa Ada in Roma. Ristrutturazioni di interni L’esperienza professionale diversificata che lo accompagna, si concretizza poi nella più ampia materia della ristrutturazione d’interni, dove da anni, con una ditta avviata, progetta, supervisiona e coordina la costruzione o la ristrutturazione di interni, inclusivi di materiali e finiture, garantendo l''assolvimento degli standard di sicurezza in maniera da assicurare la conformità delle opere con i regolamenti locali. Dicono di lui: “ Gianluca, giovane, pieno di entusiasmo e di talento per l’arte. Si è piegato disciplinatamente allo studio del disegno, base dell’arte con la “A” maiuscola. Attraverso i suoi occhi, il vero viene sinteticamente trasformato, compreso, poeticamente interpretato, come dico sempre : deve essere l’astrazione del vero. Nell’insieme, il quadro deve essere un messaggio, deve dare un’emozione, anche se alle volte l’artista sfocia in certe licenze poetiche possibili in ogni creazione. Gianluca maneggia l’olio e la tempera con il medesimo entusiasmo e bravura e ciò fa affiorare tutte le sue capacità nel difficile campo dell’arte.” Silvio Bicchi


RECENSIONI:

Dicono di lui: “ Gianluca, giovane, pieno di entusiasmo e di talento per l’arte. Si è piegato disciplinatamente allo studio del disegno, base dell’arte con la “A” maiuscola. Attraverso i suoi occhi, il vero viene sinteticamente trasformato, compreso, poeticamente interpretato, come dico sempre : deve essere l’astrazione del vero. Nell’insieme, il quadro deve essere un messaggio, deve dare un’emozione, anche se alle volte l’artista sfocia in certe licenze poetiche possibili in ogni creazione. Gianluca maneggia l’olio e la tempera con il medesimo entusiasmo e bravura e ciò fa affiorare tutte le sue capacità nel difficile campo dell’arte.” Silvio Bicchi


MOSTRE:

- 2001, personale, via della Stelletta, Roma ; - 2001, collettiva, spazio espositivo ex mattatoio a Roma ( “Il Gruppo” - Pittori Figurativi post macchiaioli); - 2001, collettiva, XXVII Edizione di Expo Arte Pisa, rassegna nazionale di arte contemporanea, nella quale gli è stato conferito il “ Diploma d’onore e Premio Medaglia d’Oro Millennium Artis 2001 ” per “aver egli contribuito con la sua opera artistica ad onorare gli aspetti più salienti dell’arte moderna e contemporanea e per gli alti meriti conseguiti nella promozione artistica e culturale.” ( Galleria di referenza: Centro Pisa/ Arte ). Nella stessa occasione l’Accademia d’Arte di Pisa gli ha conferito il “ Premio Targa d’Oro di Benemerenza Artistica Città di Pisa” per meriti artisti e culturali; - 2002, collettiva, Associazione culturale Angelo Azzurro a Roma; - 2003, personale, Associazione culturale Angelo Azzurro, piazza dei Satiri, Roma; - 2004, collettiva, “ Il Gruppo” – pittori post macchiaioli, spazio espositivo nella chiesa sconsacrata S. Arcangelo, Tivoli (Roma); - 2004, personale, sala comunale di Sante Marie (AQ) - 2005, collettiva, “ Il Gruppo” – pittori post macchiaioli, spazio espositivo nella chiesa sconsacrata S. Arcangelo, Tivoli (Roma);


 
 
FRANCIS BACON. MUTAZIONI
La dimensione intima di uno degli artisti più discussi del Novecento


La Moto e la via Emilia: connubio Di… Vino
La Cantina Albinea Canali, nel giorno di “Cantine Aperte”, celebra tre grandi miti – il Lambrusco, la Via Emilia e l’Harley-Davidson – attraverso le tavole realizzate per l’occasione da undici tra i più apprezzati vignettisti italiani, raccolti nel progetto “La Moto e la via Emilia: connubio Di… Vino”. L’esposizione, a cura di Luigi Borettini e Gianni Carino, presenta una ventina di tavole realizzate per l’occasione da Athos Caregi, Gianni Carino, Leonardo Cemak, Lido Contemori, Giorgio Fasan, Ro Marcenaro, Claudio Mellana, Oscar Sacchi, Guido Silvestri, Carlo Squillante, Sergio Staino. Inaugurazione domenica 27 maggio, ore 11.00.


Bruno di Bello
L'omaggio in Fondazione Marconi al Maestro Bruno Di Bello per i suoi ottant'anni


Günter Umberg
De Pictura


Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda
Pittura informale, astratta, figurativa


'Skulptur'
mostra personale dello scultore Jürgen Knubben


La fotografia dipinge: il Grand Tour di Andrea Samaritani
Il mito della bell’Italia rivive, dal 4 maggio al 23 novembre 2018, da BFMR & Partners, con la mostra “La fotografia dipinge: il Grand Tour di Andrea Samaritani”, a cura di Sandro Parmiggiani.


Nuova Cartex. Dai pigmenti ai guanti di lattice, 1996-2018
Progetto Doppiasclero. Mostra d'arte di Paolo Lorenzo Parisi



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy