ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1264 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

 
NEWS ART IN WORLD MOSTRE E AVVENIMENTI D'ARTE IN ITALIA E ALL'ESTERO
LEGGI TUTTE LE NEWS SUGLI EVENTI IN CORSO | VAI ALL'ARCHIVIO STORICO DELLE NEWS | SEGNALA UN EVENTO

Bookmark and Share

Articolo pubblicato da: Ester Di Leo

Lorenzo Perrone LIBRI, CIBO DELL’ANIMA


Una mostra dedicata a Lorenzo Perrone che con i suoi LibriBianchi contaminerà la preziosa collezione di Arte Antica della Galleria Frascione nelle sale espositive di via Maggio.
Da giovedì 18 Maggio a sabato 1 Luglio 2017 sarà esposta una selezione di opere dell’artista milanese frutto delle sue riflessioni sulla cultura come nutrimento dell’anima e della mente. Il tema è strettamente legato al significato delle celebrazioni di origini pagane che si tenevano nelle campagne toscane durante il mese di Maggio in cui si apriva la bella stagione. Esse servivano per ingraziarsi la fertilità della terra e volevano essere di buon auspicio per un raccolto proficuo.
Scriveva Marguerite Yourcenar in Memorie di Adriano:
‘…fondare biblioteche è come costruire granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito…’ quindi libri come nutrimento per la mente e come antidoto contro l’ignoranza. Questo concetto è rappresentato da Lorenzo Perrone con spighe di grano in bronzo che nascono dai suoi LibriBianchi, come nel totem Fertilità e in Terra Madre, una fusione in bronzo bianco patinato.
Accanto a questo tema l’artista inserisce quello della musica che da sempre ha caratterizzato il mese di Maggio, non a caso esiste il Maggio Musicale Fiorentino che ha costantemente sostenuto i valori della grande cultura musicale internazionale. Sia i libri che la musica si somigliano in quanto ambedue capaci di farci provare sensazioni forti e definite, di parlare ai nostri sensi, coinvolgendoci e sconvolgendoci. Ecco allora Come Musica e Mosso con brio con le quali Lorenzo Perrone comunica l’idea che la lettura possa essere tale da trasmettere una forte energia positiva, come accade durante l’ascolto di un brano musicale con andamento veloce.
I LibriBianchi sono il risultato della trasformazione di libri veri su cui l’artista interviene con acqua, colla e gesso, spogliandoli del loro contenuto e ottenendo così degli oggetti disanimati, della materia prima. La forma del libro, tuttavia, è rimasta intatta ed è su di essa che l’artista applica degli elementi apparentemente estranei quali filo spinato, vetro, sassi, legno e vernice acrilica, necessariamente bianca. Questi elementi diventano per Perrone il mezzo attraverso cui trasmettere un significato nuovo e realizzare così uno spostamento della percezione da una dimensione semantica ad una simbolica in cui le suggestioni tattili e sensoriali si amplificano. Il linguaggio diviene allora quello delle superfici e dei volumi, dei vuoti e dei pieni, dei prolungamenti e degli innesti che trasformano il libro in scultura.
Con la fusione delle sue opere in bronzo Lorenzo Perrone allarga lo spettro delle possibili ridefinizioni plastiche della materia, così l’oggetto ‘libro’ diviene icona imperitura e permette l’apparire dell’invisibile, dell’indicibile.
Accompagna le opere di Lorenzo Perrone una selezione di dipinti antichi della collezione Frascione Arte che si ricollega alle tematiche della musica, tra cui la Santa Cecilia di Alessandro Gherardini e l’Allegoria della Musica di Alessandro Rosi, e del nutrimento quali La caduta della manna di Francesco Botti e alcune Nature morte di Giovanni Agostino Cassana.
Lorenzo Perrone
LIBRI, CIBO DELL’ANIMA
18 Maggio - 1 Luglio 2017
Inaugurazione giovedì 18 maggio dalle ore 18.00 - Ingresso libero
Presentazione dell’artista
Orari: da martedì a venerdì 9.00 - 13.00
mercoledì; giovedì; sabato 15.00 - 19.00
Galleria Frascione Arte
Firenze, via Maggio 5
Telefono 055 23 99 204
info@frascionearte.com - www.frascionearte.com
Ufficio stampa: Studio Ester Di Leo +39 055 223907/+39 348 3366205
ufficiostampa@studioesterdileo.it - www.studioesterdileo.it


DOVE: Firenze

EMAIL: info@frascionearte.com

URL: http://www.frascionearte.com

Arte Libera Tutti
Mostra di Arte Contemporanea di Pittura, Scultura e Fotografia


Lesley Foxcroft, Grazia Varisco
Arte Contemporanea a Villa Pisani


LANDSCAPE in mostra i paesaggi di Beggiao, Morgian e Tommasi
Continuano gli appuntamenti con l’arte nel borgo storico di Arquà Petrarca (Padova) a cura di Sonia Strukul


Artexpo Summer Rome 2018
Rassegna artistica internazionale a Roma


Andrea Cereda – Alessandro Costanzo, La sostanza del ricordo
La Galleria Bonioni Arte presenta, dall’8 giugno all’8 luglio 2018, “La sostanza del ricordo”, doppia personale di Andrea Cereda e Alessandro Costanzo, selezionati nell’ambito di Arteam Cup 2017. Curata da Matteo Galbiati, la mostra sarà inaugurata venerdì 8 giugno con orario 18.00-22.00.


FRANCIS BACON. MUTAZIONI
La dimensione intima di uno degli artisti più discussi del Novecento


La Moto e la via Emilia: connubio Di… Vino
La Cantina Albinea Canali, nel giorno di “Cantine Aperte”, celebra tre grandi miti – il Lambrusco, la Via Emilia e l’Harley-Davidson – attraverso le tavole realizzate per l’occasione da undici tra i più apprezzati vignettisti italiani, raccolti nel progetto “La Moto e la via Emilia: connubio Di… Vino”. L’esposizione, a cura di Luigi Borettini e Gianni Carino, presenta una ventina di tavole realizzate per l’occasione da Athos Caregi, Gianni Carino, Leonardo Cemak, Lido Contemori, Giorgio Fasan, Ro Marcenaro, Claudio Mellana, Oscar Sacchi, Guido Silvestri, Carlo Squillante, Sergio Staino. Inaugurazione domenica 27 maggio, ore 11.00.


Bruno di Bello
L'omaggio in Fondazione Marconi al Maestro Bruno Di Bello per i suoi ottant'anni



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy