ITA | ENG | FRA | ESP| LIT | SUE | DEU
1267 Artisti presenti
 

ART IN WORLD

LOGIN UTENTI
Username

Password



dati smarriti?

SEI UN ARTISTA?
REGISTRATI E PUBBLICA LE TUE OPERE SU AIW


------------------

SEI UN GALLERISTA?
REGISTRA LA TUA GALLERIA


------------------

NEWS
GALLERIE
MUSEI
LINK UTILI
SITI SEGNALATI

PUBBLICA LE TUE NEWS

------------------
ART IN WORLD
INFO
SERVIZI
CONTATTI
NEWSLETTER
HELP ONLINE

------------------

CERCA NEL SITO



ART IN WORLD

Premio G. D’Annunzio

Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

AIW INTERNATIONAL CONTEMPORARY ARTISTS

ART IN WORLD

ART IN WORLD - pittori ART IN WORLD - designer ART IN WORLD - scultori ART IN WORLD - decoratori ART IN WORLD - incisori ART IN WORLD - fotografi ART IN WORLD - gallerie ART IN WORLD - notizie
PITTORI DESIGNERS SCULTORI DECORATORI INCISORI FOTOGRAFI GALLERIE NEWS

HOME | AIW GALLERIA VIRTUALEAIW YEARBOOK - ANNUARIO 2010 | AIW RECENSIONI | CONCORSO AIW 2010

Cesare Viola E-MAIL ARTISTA (categoria: Scultori)
Top Level

I contenuti qui di seguito riportati, sono a cura esclusiva dell'artista

 
Bookmark and Share
OPERE
 
L'Angelo
L'Angelo
 
 
Cavallo
Cavallo
 
 
Cavallo imperiale
Cavallo imperiale
 
 
Il peccato
Il peccato
 
 
Lumaca scorpione
Lumaca scorpione
 
 
Prima donna
Prima donna
 
 
La fede
La fede
 
 
Reazione
Reazione
 
 
Ippocampo
Ippocampo
 
 
La Vita
La Vita
 

BIOGRAFIA:

Cesare Viola Pittore e scultore contemporaneo di impronta surrealista e metamorfista. 12 agosto 1963 (Catania). Vive a Lugano. Ideatore di una scultura di matrice figurativo-umanistico metamorfista. Una corrente artistica transfigurante ma non trascendentale, in cui i soggetti, a volte mutilati, sono tendenti a rappresentare l’energia dinamica in essi nascosta. La sua è un’iconografia volta a mostrare tragedia e raziocinio, rabbia e inquietudine Si distingue un’estrazione surrealista ispirata ad equilibrismi difficili, funambolici; sculture dalla complessa progettazione e realizzazione, influenzate in parte dai grandi maestri come Dalì, dalle frammentazione di Mitoray, dai visi allungati di Modigliani, dal metamorfismo della natura fisica e animale ma, anche dalla tradizione pittorica a cui appartengono di Tanguy, Magritte, Delvaux. Nelle sue opere è palpabile la disperazione, una dicotomia e, allo stesso tempo, una fusione tra realtà e immaginario, fra credo e inesprimibile. Cesare é un affascinato poeta di un mondo vero, tragico dove tutto è scosso da evoluzioni ideoplastiche. Le sue sculture sono figure a volte tranciate, amputate e senza un centro di gravitazione, mancanti di lembi; pezzi che la sua percezione essenzialista ignora. Le teste dimezzate sono una caratteristica pregnante nelle sue raffigurazioni umane. Le sue sculture sono percepite dall’osservatore come uno stato di passione dove l’opera, diventa “scissione” cioè quel necessario distacco dalla realtà razionale diventando un breve scalo nell’inconscio. Numerose sono le sue opere con soggetti a sfondo religioso come “Il Peccato”, “La Fede”, “l’Angelo”, “Il Consenso”, “Dorothea” e “Brudek Klaus” (“Il Consenso” è fra le opere a sfondo religioso più note, omaggio al santo svizzero Bruder Klaus). “Le mie sculture sono frammenti tridimensionali in cui rifrangono momenti della mia vita”. Dal 2010 nella sua scultura si noterà una digressione dallo stile iniziale. Nelle sue opere l’artista fissa un codice surreale più spinto. “Le mie mille evoluzioni appaiono vertiginose ed ogni volta mi reinvento restando me stesso. Adesso so chi sono!.” Esce dall’autoesilio in cui si è posto per un decennio e inizia il percorso finale della sua ricerca artistica e personale. “Un Cesare che inventa ogni volta un altro Cesare. Così mi posso definire”. Le forme diventano ancor più acute e spiniformi fra linee dinamiche. Sfere che si innestano nei corpi di animali furiosi, sempre più disperati e imbestialiti. Figure realistoidi, trasfiguranti la realtà! Opere dinamiche, che lanciano un messaggio chiaro e aprono sull’orizzonte tellurico dell’artista. "Vorrei che l’aria si scolpisse terrificata all’impatto con le mie raffiche d’ira". Espone alla 5° biennale internazionale d’Arte di Ferrara come primo artista selezionato per la Svizzera. Seguono mostre personali in Svizzera e all'estero. Grandi mostre come quella a Lugano alla Banca UBS ed al centro congressuale di Torino per l’internazionale d’arte contemporanea.


RECENSIONI:

“Molto intense le sue opere, sensualmente drammatiche. “L'angelo”, “il Cavallo indomabile”, “la Vita”, “Il Tempo”, “Il Consenso”, “Il Peccato”. Le sue sculture sono anoressiche, erotiche, spigolose e aeree; pungenti come spine appena nate -quindi morbide- estremamente plastiche, vive e incazzate!” Fiamma Pagliari “Le sculture di Cesare Viola sono scevre da condizionamenti mentali e da convenzioni ponendo dei ponti con l’energia delle cose. Nelle sue opere sono assimilate resistenze, spigolosità ed equilibrismi fortemente dinamizzati, quasi private di un centro. Dovendole situare, direi che le sue sculture apartengono genericamente ad un’area surreale, non necessariamente al “surrealismo”, piuttosto a una “metafisicia metamorfista” in senso visionario, in cui l’artista vive una passionale immersione nell’opera. Ivan Remonda


MOSTRE:

Esposizioni 2011 Galleria “Le Plangolin“ a Losanna-LE PLANGOLIN Route de Montblesson 21. CH-1066 Epalinges 2011 Galleria civica Campione d’Italia “150 unità d’Italia“ Esposizione con il Patrocinio Comune di Campione d’Italia 2011 Galleria Ermitage a Mendrisio 2011 Mostra al Palazzo dei congressi - Villa Gualino - Torino 2011 Mostra premio “Internazionale Italia d’arte” 2011 2011 Galleria Brehova a Praga 2011 Esposizione Galleria d’Arte Giannattasio Campione. 2011 Mostra presso Associazione Sassetti cultura Milano “Il battito animale". 2011 Personale presso Banca UBS Lugano dal 1 gennaio al 28 febbraio 2011 2010 Partecipazione alla Biennale d’Arte Internazionale di Ferrara presso il Palazzo della Racchetta - Rassegna “Luci d’artista” 18-28 Settembre 2010 Patrocinio regione Emilia Romagna 2010 Esposizione Biennale d’arte Internazionale di Ferrara presso: Castello Estense - Rassegna “Estasi dei sensi” 27 novembre- 5 Dicembre 2010 2010 personale presso galleria "Achilli Milano" Milano 2010 personale "Assicurazione Vittoria" Milano -Patrocinio regione Lombardia 2009 Personale presso Casinò. Patrocinio del Comune di Campione d’Italia 2008 Personale Galleria "Interni" Lugano 2008 Personale presso galleria "La Mobiliare" Lugano. 2008 Personale Galleria "Dozio" Lugano


 
 
Marco Bolognesi al Museo Oscar Niemeyer per i 25 anni della Biennale di Curitiba
Mostra “Unspoken Deals”, a cura di Tício Escobar e Luiz Carlos Brugnera


Thomas Orthmann "Finestre sull'immaginario"
Una retrospettiva di grande pregio dedicata all’immaginario di Thomas Orthmann. Oltre 40 tele di grandi e piccole dimensioni ripercorrono il percorso artistico del visionario artista tedesco che amava definirsi “un piccolo marchigiano”


Carte d'Oriente. Carte d'Occidente
Mostra di opere su carta di Omar Galliani da Vicolo Folletto Art Factories


Sergio Zanni. Alla ricerca del perturbante
Mostra a cura di Sandro Parmiggiani


OfficinARS - Durante e dopo: Resilienza
Opere di Navid Azimi Sajadi, Penelope, Federica Poletti, Marika Ricchi, Thomas Scalco


Adam Nidzgorski e la Création Franche
Opere di Pierre Albasser, Franck Cavadore, Claudine Goux, Bruno Montpied, Adam Nidzgorski, Jean-Joseph Sanfourche, Gèrard Sendrey


Francesco Somaini. La stagione americana
La Galleria Open Art di Prato, in collaborazione con l'Archivio Somaini, presenta, dal 24 novembre 2018 al 9 febbraio 2019, "La stagione americana" dello scultore Francesco Somaini, uno degli artisti italiani contemporanei più rappresentati nei musei americani.


Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato – Inediti in mostra
La Galleria RezArte Contemporanea di Reggio Emilia, dopo il successo riscosso nel 2013 con la mostra "Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato", a cura di Alberto Agazzani, propone un nuovo approfondimento dedicato ai protagonisti della scena artistica reggiana del secondo Novecento con opere inedite provenienti da collezioni private. "Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato - Inediti in mostra" sarà inaugurata sabato 17 novembre alle ore 17.00.



Art in World premia i vincitori del Premio D''''Annunzio

DECO MOBILI

DECO MOBILI STORE ONLINE

Fondazione Paolo Grassi

  Art in World ® artinworld.com - arteinrete.net - menasinternete.lt - Artisti Contemporanei Internazionali | P.IVA 03108660733 | policy privacy